Vai al contenuto della pagina

Rassegna stampa completa

CORRIERE DI BOLOGNA 17/01/2020

Al Meis di Ferrara immagini, filmati e materiali: «1938, l'umanità negata»

​Multimedialità La mostra utilizza nuove tecnologie Dopo essere stata allestita l'anno scorso al Quirinale in occasione degli ottant'anni dalla promulgazione delle leggi razziali, arriva a Ferrara in modo permanente, al Meis, Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di via Piangipane 81 a Ferrara, il percorso multimediale «1938: l'umanità negata», a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso.

estense.com 17/01/2020

Della Seta: “Un momento storico per il Meis”

di Clelia Antolini Nel contesto delle celebrazioni per il Giorno della Memoria, inaugura la mostra permanente 1938: L’umanità negata al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, alla presenza dei curatori Paco Lanciano e Giovanni Grasso. Una mostra Fortemente voluta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che dal Quirinale, dove è stata esposta da Ottobre 2018 a Marzo 2019, giunge a Ferrara per rimanervi in maniera stabile.

pagine ebraiche 24 16/01/2020

Dalle carte, nomi e storie di vita

Le vite dei singoli, la lotta per sopravvivere, i racconti da salvare. Si è svolta in queste ore al Meis la presentazione del progetto “Dalle carte le vite” portato avanti dalla Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo a partire dai materiali del Fondo Egeli dell’archivio storico della Compagnia.

LA STAMPA 16/01/2020

Percorso multimediale al Meis di Ferrara

Apre in modo permanente al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah a Ferrara il percorso multimediale «1938: l'umanità negata».

ANSA.it 16/01/2020

Mostra permanente a Meis di Ferrara '1938: l'umanità negata'

È una mostra pensata e voluta dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella e esposta per mesi al Quirinale, "la casa degli italiani come dice sempre il Presidente": lo ha ricordato Giovanni Grasso, portavoce dello stesso Mattarella, nonché curatore della mostra insieme a Paco Lanciano, presentando "1938: l'umanità negata", rassegna allestita nel 2018 a Roma in occasione degli 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali e trasferita da oggi - in pianta stabile - negli spazi del Meis, il museo nazionale sull'ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara.

il Resto del Carlino 16/01/2020

«Fummo omertosi. La Shoah fu un delitto anche italiano»

di Camilla Ghedini​ «Mi stava particolarmente a cuore perché avendo vissuto molto negli Stati Uniti mi ero reso conto che nel cinema la Shoah veniva rappresentata dai cattivi tedeschi in uniforme e stivaloni, quando invece è anche un delitto italiano».

estense.com 15/01/2020

“1938: l’umanità negata”, il percorso multimediale si stabilisce al Meis

Apre in modo permanente al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah il percorso multimediale “1938: l’umanità negata”, a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso.

pagine ebraiche 24 15/01/2020

La mostra – 1938, l’umanità negata

Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara accoglie in queste ore la mostra che costituirà la prima parte dell’allestimento specificamente dedicato alla persecuzione e allo sterminio nazifascista. A trovare casa permanente al Meis (inaugurazione domani pomeriggio, apertura al pubblico da venerdì mattina) è il percorso multimediale “1938: l’umanità negata”, curato da Paco Lanciano e Giovanni Grasso sotto gli auspici del Capo dello Stato Sergio Mattarella che fortemente l’ha voluta. La mostra è stata infatti allestita nel 2018, al Quirinale, in occasione degli ottanta anni dalla promulgazione delle leggi razziste. Il Quirinale l’ha donata al Meis.

il Resto del Carlino 15/01/2020

Al Meis la mostra permanente intitolata '1938: l'umanità negata'

​Apre in modo permanente al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah il percorso multimediale "1938: l'umanità negata", a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso. Una iniziativa promossa dalla Presidenza della Repubblica con il contributo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca-Miur e il sostegno di Intesa Sanpaolo.

il Resto del Carlino 15/01/2020

Shoah, un mese di eventi per non dimenticare

​di Giuseppe Malaspina ​Due ricorrenze che si sovrappongono per sottolineare che l'esercizio della memoria ha, sempre più spesso, a che fare con il presente.

SHALOM.IT 15/01/2020

MUSEO EBRAICO FERRARA. DAL 17 GENNAIO LA MOSTRA “1938: L’UMANITÀ NEGATA”

Apre in modo permanente al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah il percorso multimediale “1938: l’umanità negata”, a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso. Una iniziativa promossa dalla Presidenza della Repubblica con il contributo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca-Miur e il sostegno di Intesa Sanpaolo.

il Resto del Carlino 15/01/2020

«L'antisemitsmo è figlio del pensiero semplificato»

​ ​di Camilla Ghedini «Per me essere ebreo significa innanzitutto tenere accesa la luce dell'intelligenza e della lucidità. Chi segue la nostra tradizione compie una ginnastica mentale quotidiana di studio che porta ad elaborazioni continue. L'antisemitismo di ritorno è inevitabile in un periodo di semplificazione del pensiero. Oggi si pensa che la reazione emotiva sia più importante della razionalità, per cui Hulk è meglio di Spinoza».

Artribune 15/01/2020

1938: l’umanità negata

​ “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” (Primo Levi)

estense.com 14/01/2020

Ferrara celebra i vent’anni dall’istituzione del Giorno della Memoria

di Clelia Antolini Compie vent’anni quest’anno la legge 211 del luglio 2000 che ha istituto il 27 gennaio come ‘Giorno della Memoria’ in ricordo della Shoah, delle leggi razziali e della persecuzione dei cittadini ebrei che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte. Come ogni anno, un’agenda fitta di eventi, dal 15 al 30 gennaio, caratterizzerà le celebrazioni ferrarsi.

Telestense 14/01/2020

Giorno Memoria, dir. Meis: “Ferrara ha ruolo pilota per l’Italia”.

Mancano meno di due settimane al 27 gennaio, giorno della memoria istituto per ricordare le vittime della shoah e riflettere con decine di eventi e progetti che coinvolgono praticamente tutti gli studenti delle medie e delle superiori di Ferrara e provincia.

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.