Vai al contenuto della pagina
CORRIERE DI BOLOGNA

Una storia ebraica segreta dietro «Dirty Dancing»

Prosegue l'arena estiva «Ebreo chi? Una, nessuna, centomila identità» con «Dirty Dancing». Uscito nel 1987 e diretto da Emile Ardolino, il film racconta la storia d'amore di Baby, una studentessa sognatrice in vacanza in un villaggio turistico nelle Catskills, e Johnny Castle, un ballerino dal cuore d'oro. II film rientra nella rassegna perché nasconde una storia ebraica segreta. Ingresso 2 euro. Meis, Via Piangipane 81 Alle 21.30.

Altre Rassegne

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.