Vai al contenuto della pagina

Rassegna stampa completa

il Resto del Carlino 22/07/2020

Le avventure del grande Filipov all'arena estiva

Appuntamento al Meis con 'Il concerto'. All'arena estiva del Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah ci sarà 'Il concerto', per la regia di Radu Mihăileanu sulla storia di Andreï Filipov, grande direttore dell'Orchestra del Teatro Bol'soj, retrocesso perché in passato si era rifiutato di espellere i musicisti ebrei. Filipov tenta in tutti i modi di esibirsi in un grande concerto conclusivo imbarcandosi in una serie di avventure. Introduce il film alle 21.15 allo studente Nicolò Sala e al direttore del Meis Amedeo Spagnoletto. In via Piangipane 81.

estense.com 21/07/2020

“Il concerto”, proiezione all’arena Meis

Il secondo appuntamento dell’arena Meis è dedicato a “Il concerto”, per la regia di Radu Mihăileanu già firma di “Train de vie” e “Vai e vivrai”, che verrà proiettato il 22 luglio. Commozione e risate convivono in armonia seguendo la storia di Andreï Filipov, il più grande direttore dell’Orchestra del Teatro Bol’šoj, retrocesso perché in passato si era rifiutato di espellere i musicisti ebrei. Spinto dalla passione per la sua arte, Filipov tenta in tutti i modi di esibirsi in un grande concerto conclusivo imbarcandosi in una serie di avventure (e disavventure) incalzanti. Il film, uscito nel 2009, ha vinto due Premi César, un David di Donatello e il Nastro d’argento ed è stato candidato ai Golden Globes. Introduce il film alle 21.15 Nicolò Sala, studente di Acting presso la Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini insieme al direttore del Meis Amedeo Spagnoletto.

il Resto del Carlino 11/07/2020

Il Meis si trasforma in un’arena

Cinque pellicole che raccontano le infinite variazioni dell’identità ebraica, smontando gli stereotipi e facendo vacillare preconcetti e luoghi comuni.

ilmessaggero.it 08/07/2020

“Ebreo chi? Una, nessuna, centomila identità”: il 15 luglio apre l'arena estiva del Meis di Ferrara

​Cinque pellicole che raccontano le infinite variazioni dell’identità ebraica, smontando gli stereotipi e facendo vacillare preconcetti e luoghi comuni. Il Meis di Ferrara, Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah inaugura nel suo giardino l’arena estiva “Ebreo chi? Una, nessuna, centomila identità” con cinque proiezioni sotto le stelle. Il biglietto avrà il costo simbolico di 2 euro, il film inizierà alle 21.30. Prima di ogni proiezione, alle 21.15, il direttore e lo staff del museo faranno una breve introduzione sui temi trattati suggerendo letture di libri reperibili al Meishop che sarà aperto dalle 20.30 alle 21.30. Il film si potrà guardare seduti sulle sedie ma anche sdraiati sui plaid in omaggio che potranno essere portati a casa finita la proiezione.

estense.com 08/07/2020

Ebreo chi? Inizia l’arena estiva del Meis

Cinque pellicole che raccontano le infinite variazioni dell’identità ebraica, smontando gli stereotipi e facendo vacillare preconcetti e luoghi comuni.

SHALOM.IT 08/07/2020

MUSEO EBRAICO FERRARA: APRE CINEMA ALL’APERTO

Cinque pellicole che raccontano le infinite variazioni dell’identità ebraica, smontando gli stereotipi e facendo vacillare preconcetti e luoghi comuni. Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah inaugura nel suo giardino l’arena estiva “Ebreo chi? Una, nessuna, centomila identità” con cinque imperdibili proiezioni da godersi durante una serata estiva sotto le stelle.

ilmessaggero.it 03/07/2020

Ebraismo, riapre oggi il Meis di Ferrara con biglietto scontato e libri in omaggio

​Dopo i mesi di lockdown riapre oggi il Meis di Ferrara, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, con la mostra permanente “Ebrei, una storia italiana”.

estense.com 03/07/2020

Riapre la mostra del Meis

Da oggi, venerdì 3 luglio, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah riapre al pubblico la mostra permanente “Ebrei, una storia italiana”, con una tariffa speciale e in omaggio a tutti i visitatori che acquisteranno il biglietto un volume.

il Resto del Carlino 03/07/2020

Meis, riapre la mostra. Sorprese ai visitatori

​Da oggi il Meis riapre al pubblico la mostra permanente «Ebrei, una storia italiana», con una tariffa speciale e in omaggio un volume a tutti i visitatori che acquisteranno il biglietto

la Nuova Ferrara 03/07/2020

"Ebrei, una storia italiana" Al Meis un percorso da Gerusalemme a Roma

​Da oggi il museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah (via Piangipane 81, Ferrara) riapre al pubblico la mostra permanente "Ebrei, una storia italiana", con una tariffa speciale e in omaggio a tutti i visitatori che acquisteranno il biglietto un volume. Attraverso opere d'arte, oggetti, video multimediali e riproduzioni, il percorso conduce alla scoperta della storia degli ebrei in Italia dall'epoca dell'antica Roma al Rinascimento.

pagine ebraiche 24 02/07/2020

Il Meis di nuovo a porte aperte

​Riapre a partire da domani la mostra permanente "Ebrei, una storia italiana" allestita al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara. Una tariffa speciale e un omaggio per tutti i visitatori caratterizzeranno questo nuovo inizio nella vita del Meis, che già da qualche settimana aveva riaperto al pubblico il proprio Giardino delle domande.

estense.com 24/06/2020

Iniziano i campi estivi al Meis

“Muoviti, Esplora, Insieme, Sogna”. Il Meis inaugura così i campi estivi dedicati ai bambini dai 6 ai 10 anni, in programma da lunedì 6 a venerdì 10 luglio in via Piangipane 81 a Ferrara.

24/06/2020

BAMBINI AL MUSEO: CINQUE APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

​Come si costruisce un museo ideale a misura di bambino? A questa domanda risponde il CAMP MEIS, il campus estivo organizzato dal Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, che, da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio e da lunedì 31 agosto a venerdì 11 settembre, promuove attività all’aria aperta e nel laboratorio didattico, con tanto di merenda e pranzo.

pagine ebraiche INTERNATIONAL EDITION 22/06/2020

New MEIS director Rabbi Spagnoletto takes office

​ On the day of the inauguration of its tenure in Ferrara, Rabbi Spagnoletto, the newly-appointed Director of the National Museum of Italian Judaism and the Shoah (MEIS) posed a new challenge, namely focusing on younger generations’ education.

il Resto del Carlino 19/06/2020

«Legare il Meis alla città Serve un ristorante kasher»

di Federico Dibisceglie ​Un po' la sensibilità sulle tematiche e sulla cultura ebraica del sindaco Alan Fabbri, un po' la disponibilità informale e la simpatia del nuovo direttore del Meis Amedeo Spagnoletto e il gioco è fatto. Come già anticipato, i primi contatti tra il neo direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah sono stati «più che positivi».

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.