Vai al contenuto della pagina

#OLTREILMUSEO Mazzini e gli ebrei

In attesa della mostra “Oltre il ghetto. Dentro&Fuori”,  il MEIS propone una serie di appuntamenti virtuali per rivelare qualche anticipazione. L'esposizione ripercorre il periodo che va dai ghetti (con l'istituzione del primo, quello di Venezia nel 1516) all'Emancipazione e l'Unità d'Italia: un percorso che affronta tematiche identitarie universali attraverso opere d'arte, preziosi volumi e documenti.

 

Le quattro curatrici, Andreina Contessa, Simonetta Della Seta, Carlotta Ferrara degli Uberti e Sharon Reichel raccontano i segreti della mostra scegliendo alcuni degli oggetti protagonisti. Gli incontri - che si svolgono via Zoom - prevedono anche la possibilità di fare domande per chiedere ulteriori informazioni e curiosità.

 

Mercoledì 5 maggio alle 19.00Carlotta Ferrara degli Uberti in diretta dalla Domus Mazziniana di Pisa racconterà l'affascinante sodalizio tra Giuseppe Mazzini e la famiglia ebraica dei Nathan-Rosselli. La pesarese Sara Levi Nathan (1819-1882) fu una delle più grandi amiche e sostenitrici di Giuseppe Mazzini e finanziatrice del suo progetto nonché promulgatrice delle sue idee risorgimentali. Mazzini morirà nel 1872 proprio a casa di sua figlia, Janet Nathan Rosselli. L'impegno della famiglia Nathan nella vita politica italiana culminerà con l'esperienza del figlio di Sara, Ernesto, sindaco di Roma dal 1907 al 1913, di cui questo anno si celebra il centenario dalla morte.

 

Per prenotarti premi qui e compila il modulo


(Nell'immagine, l'album di firme per i Nathan-Rosselli in occasione dell'inaugurazione del monumento a Giuseppe Mazzini a Genova,1882, Domus Mazziniana, Pisa)

Altre news

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.