Vai al contenuto della pagina

#OLTREILMUSEO L'Haggadah di Venezia

In attesa che la mostra “Oltre il ghetto. Dentro & Fuori” venga inaugurata, il MEIS propone una serie di appuntamenti virtuali per rivelare qualche anticipazione. L'esposizione ripercorre il periodo che va dai ghetti (con l'istituzione del primo, quello di Venezia nel 1516) all'Emancipazione e l'Unità d'Italia: un percorso che affronta tematiche identitarie universali attraverso opere d'arte, preziosi volumi e documenti.

Le quattro curatrici, Andreina Contessa, Simonetta Della Seta, Carlotta Ferrara degli Uberti e Sharon Reichel racconteranno i segreti della mostra scegliendo alcuni degli oggetti protagonisti. L’incontro -  che si svolgerà via Zoom - prevede anche la possibilità di fare domande per chiedere ulteriori informazioni e curiosità.
 

Il secondo appuntamento si terrà martedì 24 novembre alle 19.00 e sarà dedicato alla lunga tradizione della Haggadah di Venezia, il libro letto nella cena di Pesach - la Pasqua ebraica - che ricorda la liberazione degli ebrei dalla schiavitù egizia. 

L'Haggadah di Venezia costituisce una vera e propria rivoluzione: stampata nel 1609 da Israel Zifroni di Guastalla, si fregia di una serie di illustrazioni del tutto nuove che offrono una testimonianza preziosa della vita domestica e degli usi e costumi delle case ebraiche dell'epoca. A caratterizzare l'edizione, anche un commento scritto in una delle tre lingue vernacolari: giudeo-italiano, giudeo-spagnolo (ladino) e giudeo-tedesco.

Andreina Contessa, curatrice della mostra e Direttore del Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare in Trieste, ne svelerà la storia e le particolarità.

Per prenotarti clicca qui.

IL LINK PER ACCEDERE VERRÀ INVIATO PRIMA DELL'INZIO DELL'EVENTO
 

(Nell'immagine, il quadro "Ester davanti ad Assuero" di Sebastiano Ricci, Palazzo del Quirinale. Crediti fotografici: Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica - Foto Giuseppe Schiavinotto, Roma)

Altre news

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.