Il Meis si sfoglia come un libro di racconti. Rivivono le figure cardine dei ferraresi

Stefano Lolli

DALLE ‘GUIDE bambine’ alle storie emblematiche dell’ebraismo ferrarese. Il Meis, nel week end, si sfoglia come un libro. Si inizia oggi (e domani) con Monumenti Aperti, che tra le location interessa l’ex carcere di via Piangipane. Le classi 2D e 2Y dell’istituto Perlasca guideranno il pubblico alla scoperta dell’edificio. Dalle visite a ‘Storytelling’ – il titolo strizza l’occhio alla moda – in programma domani nell’ambito della XIX Giornata europea della cultura ebraica. Nel Meishop si potrà seguire, gratuitamente, un intreccio di narrazioni, un concerto e una conferenza. Gratuite le visite guidate al Ghetto e al cimitero ebraico di via Vigne (dalle 14.30, per un massimo di quaranta persone). Si inizia alle 10, con l’introduzione di Marcella Hannà Ravenna. Poi si parte dall’influente donna d’affari del Rinascimento Gracia Mendes, nel ritratto di Luciana Roccas. Isacco Lampronti, medico e talmudista del ’700, viene tratteggiato da Massimo Acanfora Torrefranca, Andrea Pesaro si concentra sull’eclettico Abramo Colorni, ingegnere militare nelle corti di Mantova e Ferrara. Di Felice Ravenna, fondatore della Federazione Sionistica Italiana, parla Jardena Tedeschi; Marco Contini rievoca il suo avo Ciro Contini, urbanista, autore del Piano regolatore di Ferrara fra il 1911 e 1915. Dopo il capitolo che Jose Romano Levy dedica a Vittore Veneziani, il più importante direttore di coro fra le due guerre, Michelle Nahum Sembira racconta Silvio Magrini fra scienza e agricoltura. Roberta Anau sfoglia l’album di famiglia soffermandosi sulla madre Fernanda e sul poeta zio Giacomino. Ida Ascoli Magrini in Bonfiglioli, che protagonista di sfide e tempeste del ’900, rivive grazie a Sabina Fedeli. Infine il ricordo di Gianfranco Rossi, scrittore e poeta delle piccole cose. Alle 17 concerto della soprano Ahava Noham Katzin, accompagnata da Massimiliano Filippini. Infine, alle 18.30, conferenza del rabbino Luciano Meir Caro, introdotta da Simonetta Della Seta, direttore del Meis.

Altri contenuti

Viaggio alla scoperta del Piemonte ebraico

Viaggio alla scoperta del Piemonte ebraico

Il MEIS vi invita ad un viaggio esclusivo alla scoperta della cucina e dei luoghi ebraici. Un itinerario inedito per visitare le meraviglie d’Italia sotto una nuova prospettiva. Quest’anno il viaggio è attraverso il Piemonte ebraico: un percorso che toccherà Torino, Carmagnola, Saluzzo, Mondovì e Casale Monferrato. PROGRAMMA MARTEDI’ 21 MAGGIO 2024 11.00: Punto di […]
9 marzo, visita guidata “Le donne del MEIS”

9 marzo, visita guidata “Le donne del MEIS”

Sabato 9 marzo alle 11.30 in occasione della Giornata Internazionale della Donna vi aspettiamo al museo (via Piangipane, 81) per la visita guidata tematica “Le donne del MEIS”.  A partire dal Medioevo, vi racconteremo una selezione di storie al femminile che si celano negli ambienti del museo più inaspettati : dalla dottoressa siciliana del 1300 Virdimura alla partigiana Matilde Bassani (che venne incarcerata proprio nell’allora […]
6 marzo, tre storie di Giusti tra le Nazioni

6 marzo, tre storie di Giusti tra le Nazioni

In concomitanza con la Giornata europea dei Giusti, il 6 marzo alle 17.30 al bookshop del MEIS (via Piangipane 81) si terrà l’incontro “Aggiustare il mondo/Tikkun Olam. Tre storie di Giusti tra le Nazioni”. A partire dal concetto ebraico del Tikkun Olam – che richiama alla missione di perfezionamento e di riparazione del mondo a cui sono chiamati le donne e […]
15 febbraio 2024, evento online

15 febbraio 2024, evento online

Torna per il quarto anno #ITALIAEBRAICA, il progetto online che riunisce i musei ebraici italiani e che ha visto la partecipazione di migliaia di persone. L’edizione di quest’anno è dedicata ai libri: condivideremo con voi storie e aneddoti sulle collezioni, i luoghi e la fattura stessa dei volumi, ma approfondiremo anche i temi che emergeranno sfogliando […]
13 febbraio – Evento al MEISHOP

13 febbraio – Evento al MEISHOP

“Tre cose non hanno limiti: la preghiera, la giustizia e lo studio” è scritto nel Talmud. L’educazione oggi è ancora lo strumento principale di crescita personale e di uguaglianza sociale? Qual è l’approccio ebraico alla formazione dei cittadini? Il progetto dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane in collaborazione con il MEIS, dedicato all’Articolo 3 della Costituzione Italiana, […]